Università Cattolica del Sacro Cuore

SCIENZE DELLA ALIMENTAZIONE E DELLA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI

Luogo del corso:

Roma

Tipo:

Corso di perfezionamento

Categoria:

Medicina

Facoltà:

Interfacoltà Scienze agrarie, alimentari e ambientali, Medicina e chirurgia e Psicologia

Data di inizio del corso:

13 aprile 2018

Data di scadenza iscrizione:

10 marzo 2018

L’alta formazione sulla nutrizione umana collegata anche al  rischio alimentare richiede un programma formativo multi e interdisciplinare, che includa non solo aspetti prettamente scientifici su biochimica della nutrizione, rischi biologici e chimici, ma anche competenze sull'intera filiera alimentare, nell'ottica dell'approccio one-health. A completamento delle basi scientifiche, il corso integrerà comunicazione, gestione del rischio e comportamento/psicologia  del consumatore, come pure la conoscenza del sistema internazionale, delle istituzioni e degli aspetti economici che regolano il settore agroalimentare. Il corso si propone, quindi, di formare professionisti nel settore del management della sicurezza alimentare e dell’alimento, a partire dalle basi biochimiche della nutrizione umana e dall'evoluzione dello stile di vita presenta una visione globale e integrata della qualità dell'alimentazione in una formazione che è basata su un’approfondita conoscenza sia degli alimenti sia del consumatore. In questo modo il professionista sarà in grado di promuovere la salute umana attraverso  un approccio distinto, originale e integrato a quello sanitario.

Il corso, che sarà erogato in lingua italiana, avrà la durata di dieci incontri.
Il corso si rivolge a 50 giovani con laurea magistrale o a ciclo unico:

o 42 studenti, con provenienza comunitaria.
o 8 posti riservati a giovani provenienti da paesi extracomunitari (sarà richiesta conoscenza della lingua italiana certificata).

Sono ammessi al Corso i laureati in discipline affini a: Agraria, Giurisprudenza, Biologia, Biotecnologie, Chimica, Chimica farmaceutica, Farmacia, Medicina e chirurgia, Psicologia.I candidati provenienti da paesi esteri dovranno presentare la dichiarazione di valore del titolo.
Qualora le domande di ammissione al Corso superino i limiti numerici sopra menzionati, verrà effettuata una valutazione dei titoli posseduti dai candidati.
Il corso sarà articolato in un modulo comune (svolto presso la sede di Roma) ed un modulo specifico per ciascuno dei tre indirizzi (preferenzialmente svolti presso le sedi indicate).

  • Modulo comune ai tre percorsi
  • Modulo specifico per i tre indirizzi

Ogni modulo sarà articolato in lezioni frontali (6 ore a settimana), didattica integrativa, case studies, visite e stage presso aziende  selezionate  e presso il Ministero della Salute attraverso le  sedi locali degli Istituti Zooprofilattici.

Complessivamente saranno erogate 60 ore di didattica frontale e 15 ore di visite e stage presso qualificate aziende del settore

Le attività didattiche si svolgeranno tra i mesi di Aprile e Luglio 2018 mediante lo svolgimento di incontri settimanali in prossimità dei fine settimana per favorire la presenza di discenti lavoratori.

ROMA - MODULO COMUNE
13 aprile 2018 - WORKSHOP
20 aprile 2018 
4 maggio 2018
11 maggio 2018
25 maggio 2018

26 maggio 2018 STAGE ROMA (7,5 ore) comune a tutti

MODULI

ROMA: Filiere agroalimentari e dieta mediterranea: un approccio integrato nutrizione e tradizione
8 giugno 2018
9 giugno 2018 Stage visita azienda/IZS
22 giugno 2018
6 luglio 2018
13 luglio 2018 Conclusione del Corso.

PIACENZA: Animal food
8 giugno 2018
9 giugno 2018 Stage visita azienda/IZS
22 giugno 2018
29 giugno 2018
6 luglio 2018 Conclusione del Corso.

MILANO: Food Marketing and Communication
8 giugno 2018
9 giugno 2018 Workshop/ visita azienda
22 giugno 2018
29 giugno 2018
6  luglio 2018 Conclusione del Corso.

Orari: Mattino10-10,45; 10,45-11,30  pausa 11,45-12,00; 12,00-12,45 pausa pranzo. Pomeriggio 14,00-14,45; 14,45-15,30.

Piano degli Studi
I temi trattati saranno:
• Basi della biochimica della alimentazione ed esigenze alimentari
• Il microbiota intestinale
• L’analisi del rischio alimentare, il modello EU e le normative di riferimento
• Cenni sui pericoli e sui rischi nelle filiere alimentari
• La valutazione, gestione e comunicazione del rischio. Il ruolo della scienza e delle istituzioni nazionali ed europee
• L’approccio “dal campo alla tavola”, la complessità delle filiere alimentari e le ricadute sul sistema produttivo
• La comunicazione del rischio e la gestione delle crisi
• Le allerte, il RASFF e la gestione delle crisi
• La gestione e comunicazione del rischio fuori dall’Europa

b) Agro-Food
Obiettivo di questo modulo didattico è fornire le competenze necessarie per la gestione dei rischi nelle filiere alimentari nazionali, partendo da casi reali e presentarne le buone prassi
• I rischi alimentari nella filiera alimentare dal campo alla tavola: rischi chimici, biologici e fisici.
• I rischi per l’ambiente, difesa delle colture agrarie e sanità delle piante.
• I rischi biologici, microrganismi, tossine, allergeni.
• I rischi chimici negli alimenti.
• I prodotti regolati (additivi per mangimi ed alimenti, GMO, Health Claims)
• Metodi diagnostici innovativi applicati alla filiera: genomica e proteomica.
• Buone prassi per alimenti sicuri (case studies).

c) Filiere agroalimentari e dieta mediterranea: un approccio integrato nutrizione e tradizione (Svolto preferenzialmente nella sede di Roma) Inizio lezioni: 24 febbraio 2018.
Il modulo ha la finalità di introdurre i partecipanti del corso all’orizzonte unitario nel quale è maturata la rappresentazione delle identità italiane.
I temi trattati saranno:
• La tradizione e i valori aggiunti della dieta mediterranea.
• Cibi fermentati e alimentazione, il Microbiota dell' alimento.
• Dieta per la salute e dieta a basso impatto ambientale: coesistenza o conflitto?
• L’alimentazione nell’anziano.
• L’alimentazione nell’infanzia.
• La conoscenza della complessità molecolare dell’alimento.
• Le sfide del sistema agroalimentare italiano: sviluppare la capacità produttiva per la nuova domanda.

d) Animal-Food (Svolto preferenzialmente nella sede di Piacenza)  Inizio lezioni: 23 febbraio 2018
Obiettivo di questo modulo didattico è fornire le competenze necessarie per la gestione dei rischi nelle filiere alimentari dei prodotti di origine animale (carne, latte, uova, miele, prodotti della pesca)
• Produzione, trasformazione e commercializzazione degli alimenti di origine animale.
• I rischi alimentari nei prodotti di origine animale.
• Alimentazione animale.
• Microbiologia degli alimenti di origine animale.
• Diagnostica veterinaria applicata alla sicurezza degli alimenti di origine animale.
• Zoonosi.
• Tossicologia alimentare e residui.
• Allergeni alimentari e nuovi alimenti di origine animale.
• Case studies.

e) Food Marketing and Communication (Svolto preferenzialmente nella sede di Milano) Inizio lezioni: 3 marzo 2018.
Obiettivo di questo modulo è l’approfondimento degli aspetti fondamentali della psicologia del consumatore in relazione ai temi di food safety e promozione di scelte alimentari salutari, con un duplice focus: da un lato, la comprensione dei meccanismi e dei processi decisionali dei consumatori e dei loro orientamenti in termini di scelte alimentari salutari ; dall’altro, gli strumenti, le strategie e i canali educativo-informativi che possono supportare l’engagement e l’empowerment del consumatore nella direzione della gestione del rischio alimentare e la promozione della salute.
I seguenti temi verranno particolarmente trattati:
• La psicologia del consumatore e l’architettura delle scelte di acquisto/consumo, con particolare riferimento all’area alimentare.
• L’empowerment e l’engagement del consumatore nello scenario della società partecipativa e nell’ambito food in particolare.
• La ricerca psico-sociale sul consumatore a supporto del marketing e della comunicazione nell’ambito alimentare.
• Le strategie di educazione e sensibilizzazione del cittadino per la gestione di scelte salutari in ambito alimentare/gestione del rischio.
• Il ruolo dei social media nella costruzione delle opinioni e delle scelte dei consumatori in ambito alimentare (es il caso delle “bufale”).
• Case studies.

Il corpo docente è attualmente in fase di selezione da parte del comitato scientifico in accordo con le tre Facoltà principalmente coinvolte: Scienze agrarie, alimentari e ambientali, Medicina e chirurgia e Psicologia.

Saranno ammessi a partecipare da un minimo di 30 ad un massimo di 50 candidati in possesso dei requisiti previsti.
E’ prevista la presenza di un numero massimo di 5 uditori per i quali la quota di iscrizione è ridotta del 50% e ai quali verrà rilasciato un certificato di partecipazione.

• Sarà richiesto al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione, attraverso le sue ambasciate e gli istituti di cultura, di segnalare giovani provenienti da PVS, rappresentativi dei diversi contesti e delle aree geografiche (ne verranno selezionati per ogni edizione due dall’Africa, due dal Centro e Sud America, due dall’Asia e Oceania).
• La selezione è svolta da una Commissione composta da docenti di UCSC.
• Criteri adottati per la selezione dei candidati:

  • curriculum vitae et studiorum (con presentazione della tesi di laurea);
  • voto di laurea. I candidati dovranno essere in possesso del diploma di laurea magistrale o a ciclo unico (max 5 anni dalla laurea);
  • lettera motivazionale.

La frequenza del corso è obbligatoria (almeno all’80% delle lezioni).

Iscrizione
Le tasse accademiche dovute per l’intero corso, a titolo di rimborso delle spese del materiale didattico e di organizzazione, ammontano a  € 2500,00. In caso di impossibilità a partecipare, non verranno effettuati rimborsi.

E’ possibile la partecipazione di aziende nel settore quali sponsor i contributi andranno a ridurre le spese di organizzazione o a coprire in maniera parziale o totale le tasse di iscrizione.

A conclusione del corso, a coloro che avranno superato la verifica finale per la valutazione del livello formativo e di apprendimento raggiunto, ai sensi dell’art. 6 della legge nr. 341/1990, verrà rilasciato un attestato.

Il corso assegna n. 10 CFU (crediti formativi universitari)

In tema di esoneri ECM si rinvia alla Determina della CNFC del 17 luglio 2013 avente per oggetto: Esoneri, Esenzioni, Tutoraggio Individuale, Formazione all’estero, Autoapprendimento, Modalità di registrazione e Certificazione, che potrà essere consultata presso il sito dell’AGENAS.

L’Università Cattolica del Sacro Cuore si riserva di non attivare o di annullare il corso qualora non si raggiunga la copertura delle spese

MODULO DI ISCRIZIONE

LOCANDINA


Referente informazioni:

Unità Master e Corsi specializzanti - Roma

Recapito telefonico:

0630154897

segreteria.corsiperfezionamento-rm@unicatt.it

Direzione scientifica:

Prof. Andrea Urbani

Note:

Calendario delle lezioni