Università Cattolica del Sacro Cuore

Scienze infermieristiche e ostetriche

Sede didattica: Roma

Lingua: Italiano

Classe di laurea: LM/SNT1 (Scienze infermieristiche e ostetriche)

Durata corso di Laurea: 2

Facoltà: Facoltà di Medicina e Chirurgia

Anno accademico: 2017/2018

L'articolazione del corso di studi mira a raggiungere i seguenti obiettivi:
- consolidare le conoscenze relative alla scienza e allo sviluppo delle discipline infermieristiche e ostetriche con particolare riguardo alla storia, all'epistemologia, alla dimensione etica;
- promuovere lo sviluppo della professione infermieristica e ostetrica attraverso la conoscenza delle teorie e dei modelli infermieristici e ostetrici e dell'organizzazione professionale;
- assumere comportamenti professionali e organizzativi coerenti con le dimensioni etiche, deontologiche e legali;
- conoscere metodi e strumenti utilizzati per la ricerca applicata all'assistenza infermieristica e ostetrica;
- consultare, leggere e revisionare le fonti bibliografiche per acquisire il ragionamento scientifico finalizzato ad individuare il problema e la possibile soluzione;
- utilizzare le evidenze scientifiche applicandole al processo decisionale e nell'organizzazione dell'assistenza infermieristica;
- acquisire le basi metodologiche per la lettura dei contesti sociali e sanitari dal punto di vista politico ed economico;
- individuare gli interventi infermieristici e ostetrici finalizzati ad una migliore gestione del processo di assistenza in aree ad elevata valenza epidemiologica o di grande impatto sulle popolazioni;
- progettare ed intervenire operativamente in ordine a problemi assistenziali complessi ed attuare modelli organizzativi per l'assistenza infermieristica e ostetrica;
- promuovere e collaborare attivamente con équipe interprofessionali al fine di programmare e gestire interventi multidimensionali di educazione, promozione e prevenzione in aree sanitarie ad elevato impatto sulle popolazioni;
- favorire le relazioni professionali per i processi di integrazione multiprofessionali e organizzativi;
- progettare e rendere operativi modelli innovativi per la prevenzione e gestione dei problemi prioritari di salute inerenti alla comunità, all'anziano, alla famiglia e alle situazioni di disagio psicorelazionale;
- acquisire la metodologia di ragionamento diagnostico e di pianificazione clinica finalizzata alla costruzione di processi in ambito sanitario e assistenziale;
- valutare criticamente le conoscenze acquisite nell'ambito delle scienze per lo sviluppo di processi assistenziali e loro applicazione all'organizzazione dell'assistenza infermieristica e ostetrica;
- sviluppare un efficace ed appropriato agire professionale per progettare e coordinare interventi organizzativi e gestionali diversificati, finalizzati ad assicurare la continuità e la qualità dell'assistenza infermieristica e ostetrica;
- sviluppare la ricerca in ambito clinico, organizzativo e formativo utilizzando appropriati metodi e strumenti, finalizzata a prendere decisioni per l'assistenza, la formazione e l'organizzazione;
- guidare il gruppo professionale nell'interpretare e applicare i risultati di ricerche per migliorare la qualità dell'assistenza infermieristica e ostetrica;
- analizzare gli aspetti etici correlati alla ricerca e all'assistenza e ai problemi multiprofessionali e multiculturali;
- acquisire gli elementi di management e di leadership per assumere la direzione di servizi di assistenza infermieristica e ostetrica in organizzazioni sanitarie e socio assistenziali;
- analizzare l'evoluzione e i cambiamenti dei servizi sanitari al fine di predisporre piani, programmi, progetti per l'organizzazione e lo sviluppo del sistema salute/servizi sanitari per le dimensioni di competenza infermieristica e ostetrica;
- gestire situazioni complesse che richiedono riferimenti teorici aggiornati nell'ambito del diritto, della medicina legale, delle scienze economiche e della legislazione sanitaria;
- progettare e realizzare attività didattiche disciplinari specifiche nei vari livelli formativi del personale infermieristico e progettare interventi di educazione sanitaria rivolta a gruppi ed a singole persone;
- valutare le competenze del personale per accrescerne le potenzialità, utilizzando anche strategie per favorire processi d'integrazione multiprofessionali ed organizzativi.

La formazione prevista per il raggiungimento di questi obiettivi è stata progettata tenendo conto sia della necessità di un inquadramento teorico e scientifico che della conoscenza di tecniche di intervento specifico nelle diverse aree in cui tale corso di laurea magistrale si propone di fornire competenze approfondite. Per questi motivi viene dato particolare rilievo alle attività di laboratorio e ai tirocini.

Il primo anno è finalizzato a fornire i modelli concettuali e metodologici delle quattro aree di competenza del laureato magistrale:
- Area della ricerca e innovazione: metodi della statistica medica e sociale, di analisi critica della letteratura, metodologia della ricerca e di una pratica sanitaria basata sulle evidenze;
- Area disciplinare "assistenza infermieristica e assistenza ostetrica": teoria e filosofia delle scienze infermieristiche e ostetriche e approfondimenti bioetici e antropologici;
- Area dell'organizzazione e management: principi e metodi di economia e programmazione sanitaria, approfondimenti di diritto amministrativo e del lavoro;
- Area formazione e educazione: modelli teorici di psicologia sociale, psicologia dei gruppi, teorie dell'apprendimento degli adulti e metodologie tutoriali.
E' prevista un'esperienza di stage, in servizi accreditati a scelta dello studente, finalizzata a costruire un project work per il miglioramento di un problema professionale rilevante per la pratica.
Il secondo anno è finalizzato ad applicare e contestualizzare i modelli teorici e le metodologie apprese nelle quattro aree di competenza del laureato magistrale e con specifico riferimento ai futuri contesti lavorativi:
- Area della ricerca e innovazione: analisi di studi della ricerca organizzativa, pedagogica e clinico-professionale e allenamento alla deduzione delle implicazioni per la pratica;
- Area disciplinare "assistenza infermieristica e assistenza ostetrica": approfondimento di rilevanti processi assistenziali e ostetrici al fine di progettare modelli innovativi e a forte impatto sulla qualità dell'assistenza per gli utenti;
- Area dell'organizzazione e management: approfondimento delle strategie di direzione e gestione dei servizi professionali e sanitari in base a criteri di efficienza ed efficacia, di gestione delle risorse umane, di progettazione degli strumenti di integrazione organizzativa e di valutazione della qualità delle prestazioni;
- Area formazione e educazione: approfondimento della progettazione e gestione di sistemi formativi di base e avanzati specifici delle professioni infermieristiche e ostetriche, e delle attività di educazione continua.
E' prevista un'esperienza di stage in servizi accreditati a scelta dello studente (Direzioni Infermieristiche e Ostetriche, Servizi Formazione, Centri di ricerca, Uffici Qualità,
Società di Consulenza Organizzativa in Sanità).

Nel corso di studio sono presenti attività per l'approfondimento della lingua inglese.
Gli insegnamenti nell'ambito dei diversi settori scientifico-disciplinari vengono svolti, a seconda delle esigenze, con:
a) lezioni frontali per approfondire le conoscenze specifiche delle diverse discipline;
b) esercitazioni teorico pratiche per fornire al laureato una solida formazione operativa e la capacità di applicare le varie conoscenze;
c) attività di laboratorio e di tirocinio (svolte con almeno 30 CFU con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente assegnati, coordinata da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per il profilo) per fornire al laureato notevole preparazione pratica che lo metta in condizioni di inserirsi con facilità nel mondo del lavoro. Il tirocinio formativo può essere svolto presso strutture della Facoltà, aziende sanitarie pubbliche e private, oltre a soggiorni presso altre università italiane o estere, anche nel quadro di accordi nazionali e internazionali;
d) seminari per l'approfondimento di tematiche particolari delle diverse discipline.

I diversi insegnamenti si concludono con una prova di valutazione o verifica finale che consta di un esame orale e/o scritto sugli argomenti che fanno parte del programma delle singole discipline facenti parte dello specifico insegnamento. L'esame viene valutato da una commissione costituita dai docenti dell'insegnamento e il voto viene espresso in trentesimi.
Per la prova finale è prevista l'elaborazione di una tesi originale sotto la guida di un relatore per valorizzare la formazione professionale dell'infermiere/ostetrica laureato magistrale che dovrà essere in grado di applicare le conoscenze acquisite su tematiche manageriali, formative, professionali e di ricerca applicata per la risoluzione di problemi in campo assistenziale infermieristico/ostetrico.
Alla fine del percorso di studi viene conseguito il diploma di laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche.
Il laureato potrà accedere a ruoli di responsabilità nei processi assistenziali, gestionali, formativi e di ricerca in uno degli ambiti pertinenti alle professioni sanitarie
ricomprese nella classe.
Un ulteriore sbocco è rappresentato dall'accesso alle scuole di dottorato finalizzate alla preparazione alla ricerca nell'ambito della medicina, delle scienze economiche e delle
scienze antropologiche, dove potrà ulteriormente approfondire gli aspetti assistenziali in sinergia con la componente medica, economica e sociale.