Università Cattolica del Sacro Cuore

Trapianti di organo

75BA
Trapianti di organo
medicina_e_chirurgia
Facoltà di Medicina e Chirurgia
75012
yes
75012
Medicina e Chirurgia











Master di II livello
1007
Master universitario II livello
Roma
2017/2018


L’Università Cattolica del Sacro Cuore, per iniziativa della Facoltà di Medicina e Chirurgia “A. Gemelli” istituisce per l’anno accademico 2017/18 il Master universitario di secondo livello in Trapianti di Organo.

Il Master universitario di secondo livello ha la durata di un anno accademico per complessivi 60 crediti, pari a 1500 ore.

La miglior terapia per l’Insufficienza Renale Cronica in fase terminale è il trapianto di rene, qualora ciò non fosse possibile si deve pensare alla  dialisi.

Il miglioramento delle condizioni socio-sanitarie fanno sì che sempre più pazienti, che in precedenza  non erano salvabili, oggi possano accedere ad un trattamento sostitutivo per l’insufficienza renale cronica. Sempre più centri si dotano di unità di emodialisi ed il numero di pazienti che hanno ricevuto un trapianto di rene cresce continuamente. È pertanto sempre più frequente trovare negli ambulatori, nelle corsie di degenza e nelle strutture di pronto soccorso pazienti emodializzati e pazienti che hanno ricevuto un trapianto. Per ottimizzare l’assistenza e la cura di questi pazienti si richiedono conoscenze specialistiche. Le continue innovazioni nella biologia, nella terapia immunosoppressiva, nelle indicazioni, nei protocolli terapeutici rendono necessario l'aggiornamento sia del personale infermieristico coinvolto nell'attività trapiantologica, sia dei medici che a vario titolo hanno in cura la sempre più consistente categoria di pazienti che hanno ricevuto un trapianto d’organo o sono nell’attesa di riceverlo.

Il Master universitario in Trapianti di Organo ha lo scopo di fornire le basi teoriche e pratiche dell’assistenza al paziente trapiantato, in emodialisi ed in attesa di trapianto.

Verrà assicurato un tirocinio pratico nelle attività di:

a) coordinamento dei trapianti d’organo (inserimento dei pazienti in lista d’attesa, selezione dei riceventi e criteri di allocazione degli organi),

b) prelievo multi-organo (dichiarazione della morte cerebrale, allertamento dell’équipe di prelievo e trapianto, organizzazione ed assistenza dell’attività operatoria),

c) trapianto di rene (preparazione medico-chirurgica del ricevente il trapianto renale, ed assistenza peritrapianto),

d) terapia intensiva postoperatoria,

e) somministrazione e gestione della terapia immunosoppressiva,

f) prevenzione, diagnosi, trattamento delle complicanze medico-chirurgiche post-trapianto renale,

g) controllo nel tempo del paziente trapiantato,

h) tecniche dialitiche ed emodialitiche,

i) assistenza al paziente uremico prima, durante e dopo l’emodialisi,

l) preparazione, cura ed utilizzo degli accessi vascolari.

Al termine del Master i partecipanti avranno appreso le nozioni e gli strumenti tecnici per la gestione assistenziale autonoma dell’attività clinica emodialitica e trapiantologica, avranno conseguito le conoscenze biologiche ed organizzative connesse all’attività di coordinamento trapiantologico.

I docenti del corso sono esperti nel campo della trapiantologia e dell’emodialisi in ambito nazionale ed internazionale.

Al termine del Master sono previste prove di valutazione, consistenti nel superamento di una prova orale attinente ai corsi seguiti e nella discussione di una tesi di argomento trapiantologico.

Potranno essere ammessi alla prova finale i candidati che abbiano frequentato almeno l’80% delle lezioni teoriche e completato il tirocinio applicativo.

A coloro che avranno ultimato il percorso formativo previsto e superate le relative prove di valutazione sarà rilasciato con voto espresso in trentesimi il titolo di Master di secondo livello in Trapianti di Organo.